openoffice-utenti-it mailing list archives

Site index · List index
Message view « Date » · « Thread »
Top « Date » · « Thread »
From Attilio Tempestini <atemp...@alice.it>
Subject Re: [utenti-it] R: [utenti-it] R: [utenti-it] videocorso
Date Thu, 25 Jun 2015 21:57:16 GMT
Il 25/06/2015 18:43, Marco Ciampa ha scritto:
> On Thu, Jun 25, 2015 at 06:17:07PM +0200, Attilio Tempestini wrote:
>> Il 25/06/2015 14:11, Italo Vignoli ha scritto:
>>> On 25/06/15 13:09, Crosio Roberto wrote:
>>>> Vedi Italo, tu continui a parlare di copyleft e licenze permissive, e
>>>> ne hai tutti i diritti e doveri, dal tuo punto di vista...
>>> E' una questione di educazione degli utenti a guardare al software
>>> libero in modo consapevole, e non superficiale. L'educazione è un
>>> aspetto fondamentale dei progetti etici.
>>>
>> Sarà anche così. Ma c'è chi concentra la sua attenzione sui progetti
>> etici che riguardano il software, chi invece si interessa di
>> progetti etici, di tanti tipi. Nel secondo caso, differenze che a te
>> sembrano fondamentali possono sembrare di minor importanza e può
>> sembrare di maggior importanza l'affinità che pur sempre vi è, fra
>> due insiemi di programmi, di open source... Soprattutto considerando
>> che tali due insiemi, nel loro complesso, rappresentano una piccola
>> minoranza...
> Capisco... ma non approvo.
>
> Chi si occupa di, per fare un esempio, Emergency, appunto, può avere un
> atteggiamento superficiale a causa della percepita importanza relativa
> dei due progetti etici, libertà individuali rispetto a vita o morte delle
> persone.
>
> Psicologicamente lo si può comprendere, ma una visione superficiale lo
> rimane ugualmente, che sembri importante oppure no.
>
Resto della mia opinione -appunto, un'opinione-. Non soltanto nel senso, 
che non si può approfondire ogni cosa e che, più limitata è l'area 
dell'approfondimento, più vasta rischia di essere la superficialità 
residua. Ma anche nel senso che si possono avere opinioni diverse, sul 
modo migliore di perseguire la causa dell'open source; io uso 
LibreOffice, ma vedrei volentieri un processo di riaccorpamento con 
OpenOffice (e, per concludere questi miei interventi con una battuta, 
non vorrei, giacché mi si parla dell'importanza dell'educazione nei 
progetti etici, venire mandato, perciò, in un campo di rieducazione :-) 
:-) ).

Attilio Tempestini

---------------------------------------------------------------------
To unsubscribe, e-mail: utenti-it-unsubscribe@openoffice.apache.org
For additional commands, e-mail: utenti-it-help@openoffice.apache.org


Mime
View raw message